Il giudice del lavoro De Marzo, ieri ha emesso i primi 128 decreti ingiuntivi contro l’azienda Answers (gruppo Omega) a seguito dell’istanza avanzata dalla Cgil su mandato dei lavoratori del call center; sono attese per i prossimi giorni le decisioni su alcuni altri centinaia di casi

PISTOIA.

Il sindacato proseguirà la sua iniziativa legale attraverso un’istanza di fallimento dell’azienda, strada che può consentire un rilancio della stessa attraverso nuovi soggetti imprenditoriali. Ieri è anche svolta per le vie di Roma, la manifestazione degli oltre 10.000 dipendenti del gruppo Omega di cui anche Answers è parte.

Alla manifestazione hanno partecipato anche 150 lavoratrici e lavoratori di Pistoia, accompagnati dal presidenti dei consigli comunale e provinciale Marco Vettori e Silvano Calistri e alla presenza di dirigenti nazionali del centrosinistra tra cui Pierluigi Bersani, Antonio Di Pietro, Paolo Ferrero, Cesare Damiano e i parlamentari pistoiesi Vannino Chiti e Lido Scarpetti. I lavoratori hanno chiesto per l’ennesima volta l’impegno diretto di Palazzo Chigi e del governo in questa complicatissima vicenda.

Durante la manifestazione, nella quale ai lavoratori è stato impedito di raggiungere sia Palazzo Chigi che piazza Venezia come era stato concordato alla vigilia, una delegazione guidata da Susanna Camusso, della segreteria nazionale della Cgil, Gianni Rinaldini segretario generale della Fiom e Emilio Miceli segretario generale della Slc, ha incontrato il sottosegretario alla Presidenza del consiglio Gianni Letta, che ha promesso la convocazione di un tavolo con l’azienda per la settimana prossima (il 27 novemnre alle 18, ndr) non escludendo l’attivazione della legge Prodi bis sulle imprese insolventi in caso di ulteriore manifesta indisponibilità al confronto da parte dei responsabili del gruppo Omega.

Proseguono intanto le iniziative di solidarietà con i lavoratori; stamani alle 9 sarà in visita in azienda l’assessore regionale alla salute Enrico Rossi, candidato unico alla presidenza della Regione Toscana, che vuol far sentire la vicinanza dell’ente e sua personale ai lavoratori del call center pistoiese. Venerdì 20 alle 9 ha annunciato la propria visita nell’azienda di Sant’Agostino il vescovo di Pistoia, monsignor Mansueto Bianchi.

Sempre venerdì alle 20.30 al circolo Arci di Bonelle, è prevista una cena di solidarietà organizzata da Rsu, Arci e la sezione Soci Coop Pistoia che ha messo a disposizione i prodotti. Parteciperanno anche i dirigenti della Pistoiese a partire dal presidente Fondatori.

Anche il consiglio comunale si è occupato della vicenda Answers. Berti, consigliere dei Comunisti Italiani, ha invitato l’aula ad integrare il fondo di solidarietà mettendovi anche i gettoni di presenza riservati ai consiglieri. Elisabetta Querci, capogruppo di Sinistra per Pistoia, ha subito devoluto il suo. Geri, consigliere dei Verdi, ha chiesto al Comune di farsi promotore presso la media e la grande distribuzione di luoghi di raccolta di prodotti da consegnare ai lavoratori in stato di bisogno. Daniela Simionato, capogruppo della Lega, ha chiesto al Comune di fare in modo che non vengano interrotte le utenze di acqua, luce e gas a chi ha perso il lavoro o non viene pagato.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...